Come trattare tagli, graffi e cicatrici: domande frequenti da parte dei genitori

Home » Salute » Come trattare tagli, graffi e cicatrici: domande frequenti da parte dei genitori

È quasi impossibile per un bambino curioso e attivo non soffrire di graffi e tagli. Di solito, un bacio di mamma o papà e alcune coccole sono tutto ciò che è necessario, ma a volte è necessaria una maggiore conoscenza su come aiutare le ferite a guarire bene.

Le seguenti risposte alle domande più frequenti ti aiuteranno a prevenire gravi emorragie / sanguinamento e altri problemi come le cicatrici quando il bambino viene tagliato.

ferita-taglio-punti-bambino

Qual è il modo migliore per trattare un piccolo taglio o graffio?

Quasi tutto il sanguinamento attivo può essere interrotto applicando una pressione diretta con una garza o un panno pulito sulla ferita per cinque o dieci minuti. L’errore più comune è quello di interrompere la pressione troppo presto per guardare la ferita.

  • Una volta che l’emorragia si ferma: lavare la ferita delicatamente con acqua e sapone per cinque minuti. Se il tuo bambino ha dolore, si agita e non ti permette di farlo, prova a immergere la ferita nella vasca. La pulizia della ferita riduce la probabilità di infezione e previene le macchie scure causate dalla sporcizia intrappolata nella pelle.
  • Dopo la detersione: applicare una piccola quantità antibatterico per mantenere umida la ferita e coprirla con una garza o una benda asciutta finché non si è cicatrizzata.

Come faccio a sapere se mio figlio ha bisogno di punti o no?

Ecco alcune linee guida che ti aiuteranno a determinare se i punti sono necessari o meno:

  • I punti possono essere convenienti per quei tagli che tagliano l’intera pelle.
  • È probabile che qualsiasi taglio aperto in cui il muscolo sia rosso scuro o grasso giallastro debba essere chiuso, anche se piccolo.
  • È probabile che qualsiasi taglio aperto di lunghezza superiore a ½ pollice (1,30 cm) debba essere chiuso. Non è necessario chiudere i tagli più piccoli, ma se sono aperti, è meglio che un medico li controlli.
  • I piccoli tagli che non sono aperti potrebbero non richiedere punti reali e potrebbero essere chiusi con strisce sterili (nastro chirurgico).
  • Se il tuo bambino ha un taglio profondo, aperto o si trova in un’area sensibile da un punto di vista estetico, chiama il pediatra per determinare se sono necessari punti.

Se vedi qualcuno con un’emorragia incontrollabile, sapresti cosa fare per aiutarlo?

Gli incidenti possono accadere ovunque. Sapere cosa fare per fermare immediatamente un’emorragia può salvare una vita, qualsiasi cosa, da una ferita in cucina, a un incidente in bicicletta, a un incidente stradale, a uno scontro a fuoco e persino al suicidio. 

Devi agire immediatamente. Una persona che sta sanguinando può raggiungere la morte in 5 minuti.

Chiama il 911

Qui ti suggeriamo tre azioni che puoi intraprendere per contribuire a salvare una vita non appena arrivano i soccorritori di emergenza:

Ricordarsi di stare attenti a ciò che sta accadendo intorno a te e trovare un posto sicuro per te e la persona ferita, se necessario.

. Fai pressione con le mani.  Scoprire la ferita, individuare la fonte del sanguinamento e applicare una pressione costante e costante a quel punto e, se possibile, con entrambe le mani. È meglio esporre l’intero arto in modo che non perda una seconda ferita.

2. Metti una benda e applica una pressione . Scoprire la ferita per individuare la fonte del sanguinamento e sostituire la pressione con la mano con una pressione costante applicata al punto di sanguinamento con una benda o un indumento.

3. Applicare un laccio emostatico. Se l’emorragia non si ferma e hai un laccio emostatico, applicalo alla gamba o al braccio, più in alto possibile e assicurati che sia stretto per fermare l’emorragia. Il laccio emostatico può essere applicato in modo sicuro su piccoli indumenti, ma è meglio applicarlo direttamente sulla pelle nuda. Evitare di applicare un laccio emostatico su una giuntura (comune) o su troppi vestiti. Se l’emorragia non si ferma, applicare un secondo laccio emostatico accanto al primo laccio emostatico.

Quali sono le opzioni disponibili oggi per chiudere un taglio?

  • La colla per la pelle è stata approvata per l’uso nel 1998 ed è diventata molto popolare. Si applica sfregandolo sul taglio mentre rimane chiuso. È una buona scelta per i tagli dritti ed è veloce e indolore. Se fatto bene, il risultato estetico è uguale a quello dei punti. Tuttavia, non può essere utilizzato per chiudere una ferita che ha una tensione dall’uso del muscolo. Questo perché la colla per la pelle non è forte come i punti e, quando viene utilizzata nelle aree di tensione, c’è un alto rischio che il taglio possa riaprire.
  • Le strisce sterili (o cerotti a farfalla) sono strisce strette ed adesive  che possono essere poste su un taglio, con un po ‘di tensione per mantenere esso chiuso. Sono usati per piccoli tagli che non sono molto profondi. Se vengono lasciati sul posto per almeno tre giorni, il risultato può essere buono come i punti. Tuttavia, non sono forti come punti di sutura e non rimangono ben posizionati.
  • punti di sutura sono più forti. Tuttavia, possono essere traumatici per il tempo necessario per metterli e il dolore. Le suture assorbibili sono punti che non devono essere rimossi. Le suture non assorbibili sono punti che devono essere rimosse, di solito da 5 ai 12 giorni, a seconda della posizione.
  • punti metallici sono usati più spesso per i tagli nel cuoio capelluto. Sono molto veloci e chiudono il taglio quasi come i punti.

Quanto tempo dopo un infortunio dovrei portare mio figlio da un medico per farsi dei punti?

La maggior parte dei tagli possono essere solitamente chiusi 24 ore dopo l’infortunio. Alcuni tagli dovrebbero essere chiusi prima, ma è più sicuro attendere almeno 8 ore prima che il taglio si chiuda.

  • Se si decide di aspettare: lavare il taglio del bambino sotto il rubinetto per rimuovere lo sporco. Non lasciare asciugare il taglio. Inumidire alcune bende di garza e fissarle con del nastro adesivo sul taglio. Cambia la garza ogni due ore per mantenerla umida.

Il taglio di mio figlio è sulla sua faccia. Dovrei preoccuparmi delle cicatrici dei punti?

I tagli facciali nei bambini di solito guariscono notevolmente bene e con cicatrici minime. I chirurghi plastici pediatrici raccomandano che la maggior parte dei tagli facciali venga riparata mediante semplici punti di sutura. La dimensione della sutura e il tipo di ago sono studiati appositamente per la pelle delicata del viso di un bambino.

Cosa posso fare per rendere meno visibile la cicatrice di mio figlio?

Ci sono alcune semplici cose che puoi fare per minimizzare l’aspetto della cicatrice del tuo bambino una volta che la pelle è completamente guarita:

Nota: le cicatrici non possono essere rimosse completamente e nessun trattamento può far sembrare la pelle del tuo bambino esattamente com’era prima della lesione.

  • Protezione solare La pelle danneggiata è molto sensibile allo sbiadimento permanente del sole fino a 6 mesi dopo una lesione. È molto importante ridurre al minimo l’esposizione al sole dal taglio curativo. Tenerlo coperto con un cappello o vestiti il ​​più possibile o utilizzare una protezione solare ad ampio spettro per ridurre al minimo l’oscuramento della cicatrice (chiamata “iperpigmentazione”). Non applicare la protezione solare fino a due settimane dopo il taglio.
  • massaggi . Le cicatrici possono essere levigate e appiattite più rapidamente quando massaggiate. Usa le dita per applicare una pressione moderata e massaggiare o strofinare la cicatrice in cerchi.

Mio figlio ha una cicatrice che sembra diventare più grande. Dovrei preoccuparmi?

A volte, non importa quello che fai, una cicatrice potrebbe non sembrare buona come vuoi tu. Il più delle volte è un problema estetico. Occasionalmente possono insorgere problemi medici.

  • cicatrice ipertrofica . Queste sono cicatrici prominenti che si formano durante la guarigione di una ferita e possono essere rosa, rosse o viola. Di solito sono spessi e sollevati, ma non si estendono oltre la lesione iniziale.
  • Cheloidi. Queste cicatrici si sono allargate spontaneamente per formare una crescita ferma e liscia. Frequentemente, si alzano sopra la superficie della pelle, hanno un aspetto brillante e ruvido e una forma irregolare. Possono essere rosa, rosso o viola. Alcuni cheloidi possono essere abbastanza grandi, molto più grandi della lesione originale e spesso si estendono oltre i loro confini originali.

Se sospetti una cicatrice ipertrofica o cheloide, parla con il pediatra di tuo figlio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Blog Cure e Rimedi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: