All’interno delle feste sessuali virtuali e delle orge che riscaldano la quarantena

Home » Psicologia Online » All’interno delle feste sessuali virtuali e delle orge che riscaldano la quarantena

Mentre il coronavirus continua a tenerci intrappolati nelle nostre case, Zoom, Skype e FaceTime stanno diventando paradisi per i viziosi e curiosi

Con tutti bloccati, sembra che le persone siano più eccitanti che mai: giocattoli del sesso , preservativi e bambole del sesso hanno aumentato le vendite, Pornhub ha visto un aumento dei visitatori e le ricerche di giocattoli sessuali fatti in casa sono in aumento.

Per quelli con un appetito sessuale insaziabile, i curiosi e tanti altri, hanno scoperto un nuovo mondo in quarantena. Recentemente rinomata per le faticose riunioni di lavoro, l’umile videochiamata si sta intensificando per riempire il vuoto lasciato dalle feste sessuali.

Un’app in particolare (Zoom) ha visto un aumento così significativo dei “party play” che si sta pensando persino di inserire l’intelligenza artificiale per identificare “materiale sessualmente esplicito”. Altre piattaforme video come Skype e FaceTime sono anche in uso, mentre il fondatore del più grande servizio di camming al mondo, Adult FriendFinder, ha lanciato  Virgy – una piattaforma online specifica per la pianificazione di orge virtuali – il mese scorso.

Dato che le feste sessuali in tutto il mondo sono state costrette a chiudere durante la crisi del coronavirus , gli organizzatori hanno dovuto essere creativi con i loro eventi. “Ospitiamo cinque feste a settimana e ognuna è progettata per un gruppo specifico della nostra affiliazione”, afferma Daniel Saynt, fondatore del club dei soci di New York, NSFW , al sito Dazed, aggiungendo che tutte le liste degli ospiti sono curate, con ogni partecipante pre -approvato.

Molte feste sessuali IRL vietano le riprese e la fotografia, gli eventi virtuali rappresentano una nuova minaccia per la privacy dei partecipanti, poiché tutti hanno la possibilità di fare screenshot o registrare senza permesso. “Ci sono timori riguardo alle registrazioni che non possiamo controllare”, afferma Saynt, “quindi diciamo attivamente ai nostri membri che non devono mai essere davanti alla telecamera per godersi l’esperienza. Consigliamo inoltre a chiunque scelga di farsi vedere di indossare maschere o nascondere la propria identità “.

Evelyn, un 37enne partecipante al NSFW, confessa che le feste sessuali virtuali “offrono alle persone connessioni in un momento di separazione”. Continua: “Siamo tutti annoiati e in difficoltà finanziariamente, bloccati a casa e senza lavoro, o più impegnati che mai cercando di destreggiarci con le responsabilità familiari e della vita mentre il mondo è in subbuglio. Al momento nessuno si sente sexy, ma le chat di gioco virtuali ci danno la possibilità di raderci le gambe, uscire dal pigiama, truccarci e sentirci di nuovo sexy ”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Blog Cure e Rimedi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: