Smetti di paragonare la tua vita sessuale con quella degli altri

Home » Ansia e Stress » Smetti di paragonare la tua vita sessuale con quella degli altri

Durante diversi anni di clinica sessuologica, mi sono trovato con alcune domande dei pazienti, che nonostante manifestassero comportamenti sessuali funzionali e gradevoli, mi hanno formulato alcune delle seguenti domande:

Ansia da prestazione sessuale

Ansia da prestazione sessuale

È normale fare sesso due volte alla settimana con il mio partner? O dovrei avere più desiderio sessuale?

Una donna si preoccupa che la sua amica raggiunga l’orgasmo solo con la penetrazione ed esclama “dovrei essere in grado di fare lo stesso”

Quanto tempo devo resistere prima di eiaculare?

Ho letto che ci sono donne che hanno diversi orgasmi, quindi non mi diverto abbastanza?

In questo articolo non mi riferisco a persone che stanno attraversando una disfunzione sessuale, il che porta molto disagio, ma a quel gran numero di persone che, osservando la propria sessualità da un punto critico, non si lasciano andare e vivere la propria intimità senza frustrazioni.

Cosa troviamo in comune in tutte le frasi precedenti?

Si riferiscono principalmente a confronti con l’esterno, senza guardare effettivamente il nostro comportamento, il nostro desiderio o se siamo realmente soddisfatte senza andare a valutare l’intimità altrui.

L’angoscia emotiva non è creata dalle situazioni stesse, ma dall’interpretazione che facciamo di quelle situazioni. Pertanto, il modo in cui pensiamo, il modo in cui interpretiamo l’ambiente e le circostanze e le convinzioni che abbiamo sviluppato sono quelli che generano diversi tipi di emozioni.

È importante chiederci quale valutazione sto facendo di questa situazione? A seconda di dove guardo, sentirò conseguenze diverse. Ad esempio, i discorsi sulla sessualità con gli amici possono essere un buon invito a nuove esplorazioni del piacere sessuale o possono innescare una serie di pensieri legati al confronto ansioso e improduttivo. Cioè, secondo i miei occhi, vivrò emozioni molto diverse.

Le persone hanno la tendenza a voler categorizzare e inquadrare ogni fatto, fa stare più sereni. Pertanto, molte volte osserviamo ciò che fanno gli altri e in base a ciò classifichiamo i nostri comportamenti e da quella prospettiva iniziamo a preoccuparci, a ripensare a quello che stiamo facendo, senza necessariamente provare disagio o piccolo piacere.

Quello che dovrete fare sicuramente se siete arrivati a leggere questo articolo è porti la seguente domanda: Ti piace la tua sessualità in questo modo?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Blog Cure e Rimedi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: