Rottura del menisco

Home » Salute » Rottura del menisco

Il ginocchio è composto da tre ossa: il femore, la tibia e la rotula con un tessuto morbido che interconnette queste parti. Tra il femore e la tibia, sono presenti due dischi a forma di C che fungono da cuscinetti per assorbire gli impatti ed aiutare a mantenere il ginocchio stabile. Questi dischi sono chiamati menischi e possono lesionarsi o rompersi completamente, soprattutto quando vengono effettuati movimenti non naturali del ginocchio (es: iperestensione).

rottura del menisco

rottura del menisco

Visto dalla parte anteriore o posteriore, il menisco ha una forma a cuneo. Questa forma aiuta a mantenere la superficie arrotondata del femore e di scivolare sulla parte superiore piatta della tibia. I bordi esterni del cuneo ricevono un buon apporto di sangue, e pertanto, la lacerazioni che avvengono in questa parte del menisco possono guarire. La parte interna del menisco, tuttavia, non ha alcun apporto di sangue diretto. Le lesioni che si verificano in questo settore possono richiedere un intervento chirurgico.

Che cosa è una lesione del menisco?

Una lesione meniscale è un infortunio sportivo piuttosto comune, soprattutto negli sport di contatto come il calcio e basket. Queste lesioni possono essere lievi o gravi, a seconda della misura della lesione, e possono impedire al ginocchio di funzionare correttamente.

Quali sono i sintomi di una rottura del menisco?

I sintomi della rottura del menisco variano in base alla gravità della lesione. Quando una persona subisce un leggero strappo può avere solo lieve dolore e gonfiore nella zona interessata che va via dopo due o tre settimane.

Mentre una lesione/rottura del menisco di media o grave entità può presentare i seguenti sintomi:

  • Suono crac nel ginocchio al momento della lesione
  • dolore al centro o laterale del ginocchio, soprattutto quando in fase di torsione o flessione del ginocchio
  • gonfiore e rigidità del ginocchio che peggiora dopo i primi due o tre giorni dall’infortunio
  • riduzione della mobilità dell’articolazione
  • sensazione che il ginocchio sia bloccando e suoni quando si piega.
  • la sensazione che il ginocchio cede senza preavviso

Come viene diagnosticata una lacrima menisco?

Il medico farà un esame approfondito del ginocchio per determinare se si dispone di dolori o movimenti insoliti con la pressione nella zona in cui il menisco ha sensibilità. Uno dei test che i medici usano per determinare se il dolore è causato da un menisco lacerato è chiamato il test McMurray. Si effettua semplicemente piegando il ginocchio con estensioni e rotazioni per verificarne la stabilità e la sopportazione al movimento.

Il medico può anche richiedere raggi per escludere patologie degenerative o artritiche che si verificano con il dolore al ginocchio e/o risonanza magnetica (MRI) per analizzare più da vicino il tessuto molle in ginocchio.

Quali sono le cause di una rottura del menisco?

In adolescenza, le lesioni del menisco di solito si verificano come conseguenza di lesioni. (lesioni del menisco possono essere causati anche da una degenerazione del tessuto, ma questo è più tipico delle persone anziane).

Per gli sportivi o i più giovani in genere la rottura del menisco avviene per flessioni o torsioni del ginocchio mentre è piegato e il piede invece è poggiato saldamento sul suolo. Le possibili cause di questa lesione sono i seguenti:

  • sollevamento di carichi pesanti
  • apportare cambiamenti bruschi e veloci di direzione o fermarsi improvvisamente, che spesso si verifica in sport come il calcio, baseball, basket, tennis
  • impatto diretto sugli sport di contatto, come il calcio, hockey o rugby, dove il ginocchio può essere costretto a torcere o girare goffamente
  • eccessiva pressione sul ginocchio durante una caduta, come può accadere in sport come lo sci o lo snowboard

La lesione del menisco spesso si verifica insieme ad altre lesioni del ginocchio, come il legamento.

Come si può evitare una rottura del menisco?

Poiché queste lesioni si verificano di solito senza preavviso, sono difficili da prevenire. Ad ogni modo, è possibile ridurre il rischio di una rottura del menisco prendendo le seguenti precauzioni:

  • L’esercizio fisico regolare, tra cui la forza dei muscoli delle gambe. Forti muscoli delle gambe aiutano a stabilizzare e proteggere il ginocchio.
  • Sempre fare riscaldamento e allungare prima di giocare a qualsiasi sport.
  • Non sovraccaricare i muscoli, inserisci tempi di recupero tra un’attività e un’altra.
  • Indossare calzature adeguate per il tuo sport.
  • Imparare e usare appropriati movimenti tecnici in base allo sport.

Se hai già avuto un altro infortunio al ginocchio, una ginocchiera può dare al ginocchio un sostegno supplementare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Blog Cure e Rimedi