Mi sento grassa

Home » Salute » Mi sento grassa

L’obesità è l’aumento diffuso della quantità di grasso nel tessuto adiposo che comporta un abnorme aumento del peso corporeo.

La diffusione del sovrappeso sta aumentando in maniera preoccupante: in tutto il mondo si contano circa 300 milioni di obesi, tra adulti e bambini. L’allarme è preoccupante, poiché il grasso superfluo non è solo un problema estetico, ma è uno dei principali fattori di rischio per lo sviluppo di molte patologie, quali malattie cardio-vascolari, malattie respiratorie, diabete, ipertensione, ipercolesterolemia, alcune forme di cancro e rischio di morte precoce.

Mi sento grassa

Mi sento grassa

 

Inoltre l’obesità provoca disagi psicologici ed incide negativamente sulla qualità della vita. Il grado di rischio legato al peso corporeo eccessivo è anche legato alla quantità dei chili in più, alla localizzazione del grasso e alla quantità dell’attività fisica.

Un’altra conseguenza legata all’obesità è rappresentata dai danni meccanici alle articolazioni, determinato dal carico eccessivo. Il “dolore alla schiena” è il più frequente disturbo che colpisce infatti le persone obese.ù

Pertanto, visto le innumerevoli conseguenze che può provocare l’obesità è importante prevenirla. Gli elementi chiave sono, dunque, alimentazione corretta, attività fisica e sensibilizzazione della società.

La dieta è l’elemento cardine che mira a ridurre l’apporto energetico ma nello stesso tempo permette di garantire il fabbisogno di vitamine, minerali, e proteine necessario. Sono utili anche interventi psico-comportamentali per diffondere giuste abitudini a tavola ed a normalizzare il comportamento alimentare.

È sempre consigliato l’esercizio fisico che oltre a comportare un dispendio energetico, da beneficio alla funzione cardio-vascolare e respiratoria. Negli ultimi anni sta poi avanzando la terapia farmacologica, che ancora però non ha raggiunto i risultati sperati. La ricerca è orientata verso farmaci che possono agire sul dispendio energetico e sulla scissione dei grassi. Infine, per i casi di obesità più gravi è sempre più diffuso e frequente il ricorso alla terapia chirurgica attraverso la diversione bilio-pancratica, il by pass-gastrico e la restrizione gastrica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Blog Cure e Rimedi