Cistite: cause, sintomi e trattamento

Home » Salute » Cistite: cause, sintomi e trattamento

La cistite è una malattia infettiva che colpisce soprattutto donne e bambini. Se non trattata precocemente, può diffondersi ai reni.

Da piccoli ci è stato insegnato a prestare la massima attenzione nella nostra igiene personale, soprattutto quando si utilizza il bagno. Questa pratica è evidente sopratutto quando utilizziamo i bagni pubblici ed effettuiamo movimenti strani per evitare il contatto diretto con la toilette.

cistite

cistite

Mentre per gli uomini può sembrare un’esagerazione, è certo che in bagno ci sono migliaia di batteri che possono causare varie malattie che colpiscono in particolare le donne e le ragazze in età adolescente. Una di queste malattie è la cistite.

Che cos’è la cistite?

La cistite è l’infiammazione della vescica causata da germi, batteri di solito (il 90% è dovuto a Escherichia coli) che entrano nel uretra e quindi nella vescica. Questi batteri possono causare infezioni, di solito nella vescica e può arrivare a diffondersi ai reni nei casi più estremi.

Quali sono i sintomi della cistite?

I sintomi tipici di questa condizione sono il dolore o bruciore durante la minzione, minzione più frequente, anche se solo poche gocce vengono espulse l’urina è torbida o con un po di sangue, dolore al basso ventre e/o posteriore e in alcune persone si presenta la febbre.

Il motivo per cui le donne tendono ad avere infezioni più spesso degli uomini, è perché la loro uretra è più breve ed è più vicino all’ano.

Tuttavia, vi sono altre circostanze e condizioni che possono aumentare la probabilità di avere una cistite, come ad esempio l’uso di catetere vescicale, ostruzione della vescica o uretra, il diabete, ingrossamento della prostata, uretra ristretta, o qualsiasi situazione che blocca il flusso di urina, incontinenza intestinale, età avanzata, gravidanza, menopausa, ritenzione urinaria o rimanere immobile per un lungo periodo di tempo (riabilitazione da un intervento chirurgico o una frattura dell’anca).

Per rilevare la cistite in genere viene fatto un test delle urine per verificare i batteri presente e valutare alcune sostanze chimiche, come i nitriti nelle urine.

Come curare la cistite?

Il trattamento è molto efficace come una semplice infezione della vescica. Gli antibiotici vengono somministrati per circa 3 giorni nelle donne. Se l’infezione è più complessa gli antibiotici verranno somministrati per una o due settimane. Il farmaco deve essere assunto durante il periodo indicato, in quanto la malattia può tornare.

Per alleviare il dolore e il disperato bisogno di urinare, il medico raccomanda farmaci come Phenazopyridine cloridrato (Pyridium), il farmaco più comune per lenire questi sintomi.

Inoltre, è importante bere molta acqua perché aiuta a purificare il corpo e diluire le urine. Inoltre, i pazienti possono consumare frullati, verdure diuretiche (bietole, sedano, carciofi, asparagi, spinaci, ecc) e frutti che contengono molta acqua. Il succo di mirtillo è una scelta eccellente in quanto diminuisce la concentrazione di batteri nelle urine.

E’ importante sottolineare l’importanza dell’igiene intima con il modo corretto per pulire la zona anale davanti e dietro, per evitare il contatto con batteri fecali nella zona vaginale.

Inoltre, è sempre importante lavarsi le mani dopo essere stati in bagno o portare sempre con sé saponi gel. Nessuna di queste misure è un’esagerazione.

Termini più ricercati:

  • phenazopyridine cistite
  • uretra ristretta cistite

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Blog Cure e Rimedi