Tasso di successo della fecondazione artificiale

Home » Gravidanza » Tasso di successo della fecondazione artificiale

Il tasso di successo dell’inseminazione artificiale è piuttosto elevato rispetto a quello ottenuto nel concepimento naturale. Una coppia normale con rapporti in maniera regolare – e senza problemi di alcun tipo per concepire – ha un tasso compreso tra il 15% e il 20% al mese di gravidanza. Invece, con l’inseminazione artificiale, il tasso di gravidanza registrato durante il primo ciclo di inseminazione è tra il 15% e il 25%, mentre cumulativamente, dopo un quarto di ciclo, può raggiungere il 50% della media.

Questa percentuale raggiunge il 70% con sperma donatore del tasso cumulativo di quattro cicli. Se dopo quattro tentativi questi inseminazione artificiale fallisce, si consiglia di utilizzare altre tecniche come la fecondazione in vitro (IVF) , che ha un tasso di successo notevolmente più elevata.

Oggi, circa il 15% delle coppie hanno difficoltà a rimanere incinta. In questo senso, vengono classificati come sterile quelle coppie che stanno cercando di ottenere una gravidanza per più di un anno e non si ottiene il successo sperato.

Qual è il tasso di successo della fecondazione artificiale?

Per cercare di risolvere i problemi di uno straordinario numero di coppie in Italia, attualmente vengono eseguite molte migliaia di inseminazioni. Come abbiamo visto, la probabilità di successo della fecondazione artificiale è approssimativamente tra 15 e 25% per tentativo , o ciclo, anche se questo dipende da diversi fattori.

I fattori su cui il successo della fecondazione artificiale

  • La normalità dello sperma utilizzato nella fecondazione

Sperma utilizzato nel processo di fecondazione si ottiene attraverso la masturbazione. Successivamente viene analizzato e si adatta in modo da poter entrare nell’utero. La probabilità di gravidanza dopo l’inseminazione artificiale è cinque volte maggiore se lo sperma ha una adeguata percentuale di spermatozoi ‘normale’.

  • stimolazione ovarica delle donne

In qualsiasi trattamento con tentativo di inseminazione vengono somministrati ormoni per favorire l’ovulazione delle donne. Anche se questo processo nella donna avviene correttamente, con la stimolazione si può controllare meglio il ciclo e raggiungerà tasso di succe

  • L’età delle donne

Questo è uno dei fattori più influenti, perché, una volta raggiunti i 30 anni, la fertilità si riduce di circa il 9% ogni anno, una percentuale che aumenta arrivati ai 35. Quindi il tasso di successo varia anche a seconda della età . Se hai più di 37 anni, le probabilità si riducono al 10% per tentativo.

  • Numero di cicli

Si raccomanda di non eseguire più di quattro tentativi, soprattutto se il paziente è giovane. Nel caso in cui si avvicina al limite di età e che hanno fatto due o tre tentativi di inseminazione artificiale senza successo, è meglio optare per la fecondazione in vitro .

  • Numero di follicoli

Follicoli sono quelle cellule ovariche formano un oocita. Nei pazienti con un singolo follicolo preovulatorio, le possibilità di gravidanza sono leggermente inferiori rispetto a quelli che hanno più follicoli.

  • farmaci usati

Come notato, il tasso di gravidanza è maggiore con stimolazione ovarica dagli ormoni. Bene, sempre più farmaci che imitano si presentano e talvolta superano l’efficacia degli ormoni femminili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Blog Cure e Rimedi