Ciclo mestruale irregolare, flusso intenso e altri problemi

Home » Gravidanza » Ritardo Ciclo » Ciclo mestruale irregolare, flusso intenso e altri problemi

Problemi del ciclo mestruale irregolare: oligomenorrea, perdita sangue, dismenorrea, menorragia

Qualsiasi donna può essere affetta da problemi mestruali, anche se non ne sia mai stata colpita. Potresti essere stressata più del solito o potresti aver viaggiato e soffrire il jetlag. Ci sono un sacco di fattori che possono influenzare il tuo ciclo mestruale e causare alcuni problemi.

Per la maggior parte delle donne il ciclo arriva puntuali ogni mese senza alcun ritardo. Il ciclo mestruale tipico dura 28 giorni, il che significa che trascorrono 28 giorni tra una mestruazione e l’altra, iniziando a contare dal primo giorno in cui è apparsa la prima perdita di sangue. Questa è la situazione normale, ma non tutte le donne hanno tuttavia un ciclo di 28 giorni.

Ciclo mestruale irregolare, flusso intenso e altri problemi

Ciclo mestruale irregolare, flusso intenso e altri problemi

Non esiste un ciclo mestruale normale; ogni donna ha un ciclo diverso e la durata, l’intensità e i giorni tra un ciclo e l’altro possono variare. Infatti per alcune donne il ciclo dura 34 giorni, mentre altre donne hanno il classico ciclo di 28 giorni. In alcune donne le mestruazioni possono durare tre giorni, di cui uno di flusso intenso e due di flusso leggero, in altre possono durare anche sette giorni, di cui quattro o cinque di flusso intenso.

Dopo aver capito la frequenza e l’andamento del proprio ciclo, la donna impara a conoscere il proprio periodo mestruale e tutti gli elementi che lo accompagnano. Quando uno di questi elementi risulta diverso, è bene chiedersi quali siano le cause di tale irregolarità.

I problemi mestruali più comuni

Tutte le donne dovrebbero calcolare il proprio ciclo mestruale, lo si può fare sia alla vecchia maniera che attraverso un’apposita app. Prestare attenzione al proprio ciclo può aiutare ad individuare i problemi quando si verificano, in modo tale da poter comprendere le cause di eventuali problemi.

Ecco un elenco dei problemi più comuni che le donne devono affrontare:

  1. Perdite di sangue tra un ciclo e l’altro. Tali perdite possono essere normali così come possono essere problematici. Ci sono donne che abitualmente hanno perdite tra due cicli diversi, senza che ciò sia un problema grave. Piccole macchie (spotting) possono essere indice di ovulazione oppure la conseguenza della mancata assunzione della pillola anticoncezionale a causa di una dimenticanza. Tuttavia, se non si è mai avuta una perdita di sangue tra un ciclo e l’altro è necessario consultare il proprio medico. A volte il sanguinamento può derivare dalla presenza di un cancro, di una gravidanza extrauterina, di una ferita vaginale infetta, di un polipo dell’utero o della cervice. In questi casi occorre fare un esame pelvico e recarsi dal ginecologo senza esitare.
  2. Ritardo mestruale o ciclo saltato. Diversi fattori possono causare ritardi o che il ciclo salti un mese. La gravidanza è una delle prime ragioni, soprattutto se il ciclo è sempre stato regolare. I rimedi anticoncezionali possono essere efficaci nel prevenire una gravidanza, ma non hanno il 100% di sicurezza. Anche la donna più attenta ha l’1% di possibilità di rimanere incinta nonostante l’uso di anticoncezionali. Se non si è incinte, lo stress può essere un’altra causa di ritardo mestruale, oppure l’eccessiva attività fisica, anoressia e altri disturbi alimentari, jetlag o squilibri ormonali. L’interruzione dell’assunzione della pillola anticoncezionali può rendere il ciclo irregolare.
  3. Ciclo irregolare (oligomenorrea). Nei primi due tre anni dopo l’inizio delle mestruazioni, gli adolescenti spesso assistono a periodi mestruali irregolari. Ciò è dovuto agli ormoni in fluttuazione, quando il livello ormonale si assisterà, il ciclo diverrà regolare. Ci sono delle donne che possono soffrire di irregolarità mestruale per tutta la vita. In questi casi sarà difficile prevedere l’ovulazione e l’andamento del ciclo mestruale. Una volta arrivati ai 40 anni, il ciclo potrà divenire irregolare a causa dell’avvicinarsi della menopausa che causa inoltre vampate di calore, sbalzi di umore, insonnia e ansia.
  4. Mestruazioni dolorose (dismenorrea). A meno che non si sia veramente fortunate, per quasi tutte le donne le mestruazioni si accompagnano a dolori e fastidi che hanno intensità differente a seconda dei soggetti. Primi tra tutti troviamo i crampi mestruali, che consistono in contrazioni dell’utero più o meno intense. Quando i crampi mestruali sono così dolorosi da non permettere di alzarsi dal letto si ha dismenorerea, che può anche accompagnarsi a vomito, nausea, mal di testa, mal di schiena, diarrea.Cicli dolorosi possono essere normali oppure la conseguenza di fibromi o di endometriosi, che si verifica quando il rivestimento del vostro utero si estende in altre aree del corpo. Nel caso in cui ci siano fibromi o endometriosi si dovrà ricorrere alla chirurgia. Per capire di cosa si tratti è necessario rivolgersi al proprio medico che opterà per un esame pelvico, pap test, ecografia o una chirurgia poco invasiva detta laparoscopia. Le mestruazioni dolorosi possono essere tenute a bada con farmaci antinfiammatori quali ibuprofene, aspirina, naprossene. Il medico per ovviare al problema del dolore mestruale può  prescrivere la pillola anticoncezionale.
  5. Intensi cicli mestruali (menorragia). La donna media perde circa due o tre cucchiai di sangue ogni mese con il ciclo. Ciò equivale dai 2 ai 4 cambi di tampone o assorbente nei giornidi flusso più forte. Le donne colpite da menorragia perdono cinque o più cucchiai di sangue durante il ciclo. In questi casi occorre andare dal ginecologo per comprendere la causa di questa intensità del ciclo. Cicli con flusso inteso possono essere causati da un aborto spontaneo precoce, gravidanza ectopica, fibromi uterini, polipi benigni, tumori all’utero, disturbi della coagulazione, interruzione della pillola anticoncezionale, l’uso di alcuni farmaci o altre condizioni.

Quando rivolgersi al medico…

È sempre una buona idea recarsi dal proprio medico quando ci si rende conto che qualcosa non va nel proprio ciclo mestruale .

Se siete preoccupate e avete bisogno di essere rassicurate e aiutate contattate il vostro medico e richiedete un esame ginecologico per assicurarsi che vada tutto bene. Si dovrebbe andare da un medico se:

  • si hanno sempre avuti cicli regolari e tutto d’un tratto divengono irregolari.
  • Da diverso tempo le mestruazioni arrivano in ritardo e sei sicura di non essere incinta.
  • Il sanguinamento mestruale dura più di 7 giorni.
  • Per tre mesi non hai avuto il ciclo.
  • Hai un ciclo doloroso che interferisce con la tua vita.
Non lasciare che i tuoi problemi mestruali rendano difficile la tua vita, contatta il tuo ginecologo!

Termini più ricercati:

  • ritardo mestruale
  • mestruazioni irregolari
  • ciclo mestruale irregolare
  • problemi mestruali
  • menorragia rimedi
  • ciclo irregolare dopo i 40 anni
  • ansia e ciclo mestruale
  • ciclo mestruale dopo i 40 anni
  • ciclo dopo 40 giorni
  • problemi ciclo mestruale

Commenti

  1. Giada on 25 novembre 2013 at 18:49 said:

    Slave io ho un problema con il ciclo mestruale non mi vengono regolari da un palio d’anni,l’ultima mestruazione l’ho avuta ad agosto il 5 e poi non mi sono più venute, ho sempre questo problema che saltano di tanti mesi,ho fatto controlli ma mi avevano diagnosticato una ciste alle ovaie,poi ho fatto un’altro controllo al consultorio e il ginecologo visitandomi mi ha detto di non avere questa ciste, io ed il mio ragazzo stiamo provando ad avere un bimbo ma ho paura che dato questo problema non potrò mai avere figli! Cosa devo fare??

  2. sabrina on 2 dicembre 2014 at 15:12 said:

    ciao sono sabrina io ultimamente ho avuto un piccolo problema .HO AVUTO il ciclo normale ; ma dopo tre giorni che mi e passato ho di nuovo perdite non molto forti ma nella media .Da considerare che il mio flusso e abbastanza pieno . Conteporaneamente alle mestruazioni ho forte dolore al seno ,e abbastanza indurito e gonfio. SO che devo fare qualche controllo visto l eta (ho 42 anni) Secondo un piccola analisi a voce di cosa si può trattare?

  3. chiara on 23 maggio 2015 at 21:36 said:

    salve.ho 13 anni,quando avevo 12 anni mi sono iniziate le mestruazioni,dopo 7 mesi mi sono finite.da febbraio a oggi non mi sono ritornate,vorrei sapere se e una cosa normale

    • salve.ho 13 anni,quando avevo 12 anni mi sono iniziate le mestruazioni,dopo 7 mesi mi sono finite.da febbraio a oggi non mi sono ritornate,vorrei sapere se e una cosa normale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Blog Cure e Rimedi