Riposo assoluto durante la gravidanza

Home » Gravidanza » Riposo assoluto durante la gravidanza

Molte donne incinte possono condurre una vita normale durante la gravidanza, con una certa cautela nello sforzo fisico, ma vi è una percentuale della popolazione di donne incinte che hanno bisogno di molte più attenzioni e cure, si dice che hanno gravidanze ad alto rischio aborto che comportano un drastico cambiamento nella loro vita quotidiana.

Se il medico vi ha prescritto il riposo assoluto senza nessun sforzo vuol dire che bisogna limitare al massimo l’attività fisica abituale quindi evitare qualsiasi movimento se non quelli strettamente necessari per andare a bagno o muovermi per mangiare.

Quando viene indicato il riposo assoluto in gravidanza

  • Ci sono minacce di aborto con sanguinamento: Potrebbe verificarsi nel corso del primo trimestre di gravidanza che è quello più delicato.
  • Contrazioni premature: Nell’ultimo trimestre il peso del bambino può causare contrazioni che sono da evitare per non fare scattare la nascita prematura.
  • Preeclampsia: a volte richie il ricovero in ospedale, il farmaco è la chiave per tenere sotto controllo questa patologia ma anche il riposo.
  • rottura delle acque: se si verifica prima delle 34 settimane, non si può anticipare il parto e la gravidanza deve essere mantenuta fino a quando è necessario  per il bambino.
  • ritardo di crescita intrauterina: La posizione migliora la comunicazione del sangue tra il feto e la placenta, ma è essenziale per conoscere la causa e portare il feto ad uno stato di maturità coerente con la vita.
  • Grave anemia: La carenza di ferro può essere molto pericoloso perché si ritarda lo sviluppo del feto , se soffrite di carenze di ferro è bene riposare il più possibile per ridurre l’affaticamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Blog Cure e Rimedi