Rimanere incinta in età avanzata

Home » Gravidanza » Rimanere incinta in età avanzata

L’età usuale per rimanere incinta, negli ultimi tempi, si è profondamente modificata. Non più figli a 25- 26 anni, ma a 40 anni, a volte in età pre-menopausa . Esigenze di vita, di lavoro hanno completamente modificato l’età per creare una famiglia.

Gravidanza

Gravidanza

La donna, sempre più autonoma ed indipendente, lanciata nel mondo del lavoro, ha come obiettivo primario non più la soddisfazione personale attraverso il matrimonio ed il concepimento di un figlio, ma la realizzazione professionale. Pertanto, il suo percorso di studio si allunga e si arricchisce fino a trovare un lavoro ed una posizione sociale di rilievo. La donna è ora affamata di potere a volte più dell’uomo, e per arrivare a ciò mette da parte l’istinto materno per poi magari riprenderlo qualche anno dopo, con molta calma. Accanto a questo aspetto voluto dalla donna, c’è anche la triste realtà che non permette alla donna di concretizzare la gravidanza tanto voluta, a causa di contratti che non tutelano la maternità, autonomia e stabilità economica che sembrano utopia.

Qual è l’età giusta per rimanere incinta?

 

Parlando con dati alla mano, si evince che il 34% delle donne ha il primo figlio dopo i 35 anni e sei su 100 dopo i 39 e che le mamme ultra quarantenni sono raddoppiate in pochissimi anni.

Fisiologicamente, l’età ideale per concepire un figlio sarebbe tra i 25 ed i 35 anni. Passata questa fascia d’età, la fertilità diminuisce e risulta più difficile rimanere incinta (si ricorre pertanto con maggiore incidenza a tecniche di fecondazione assistita). Inoltre, con il passare degli anni aumentano anche le possibilità della donna di presentare ipertensione arteriosa e/o diabete gestionale.

Per quanto riguarda il nascituro, in caso di gravidanza in età avanzata, i rischi sono molto più importanti. Infatti, potrebbe essere affetto dalla trisomia 21 (Sindrome di Down), causata dalla presenza di un cromosoma 21 in più e dovuto nel 90% dei casi alla mancata divisione del cromosoma materno, spesso dovuto all’età avanzata della mamma.

Accanto a questa patologia genetica, ne possono insorgere anche altre; per tale motivo dopo i 35 anni si effettuano test di screening quali amniocentesi, villo centesi per rilevare eventuali anomalie.

A fronte di ciò, le donne in età più avanzata non devono spaventarsi, perché hanno dalla loro parte che l’età più alta sicuramente le ha rese più sicure, più forti e determinate ad affrontare situazioni più rischiose. Quindi, anche una donna in età pre-menopausa se desidera fortemente diventare mamma, può farlo tranquillamente, tenendo però ben presente che deve prestare una maggiore attenzione verso la proprio salute, in quanto sarà probabilmente una gravidanza più a rischio.

Termini più ricercati:

  • rimanere incinta a quarantanove anni
  • gravidanza in età avanzata
  • gravidanze in eta\ avanzata
  • incinta eta fertilita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Blog Cure e Rimedi