Come riconoscere una gravidanza, quali sono i sintomi?

Home » Gravidanza » Come riconoscere una gravidanza, quali sono i sintomi?

Riconoscere i primi sintomi della gravidanza, i segnali e segni che la donna è incinta

Riconoscere una gravidanza non è sempre semplice. I sintomi della gravidanza, a volte, possono essere molto simili alla sindrome pre-mestruale. A volte capita, invece, che il desiderio di diventare mamme è talmente forte che si cade in falsi errori di interpretazione e si individuano sintomi di gravidanza quando invece non sono presenti.  

Alcune donne rimaste incinte avvertono subito dei cambiamenti, delle modificazioni che sono diverse dal solito. Invece, altre donne non percepiscono nulla di diverso, e solo diversi giorni di ritardo del ciclo mestruale iniziano a far destare qualche dubbio. Pertanto, visto la difficoltà nell’attestare la presenza di una gravidanza in corso è sempre meglio effettuare un test di gravidanza.

E’ importante conoscere, comunque, i sintomi più comuni che possono preannunciare una gravidanza.

Quali sono i sintomi per riconoscere una gravidanza?

  1. Amenorrea: ovvero l’assenza del ciclo mestruale, soprattutto nelle donne con ciclo regolare
  2. Piccole perdite di sangue: solitamente sono di colore marrone o rosso scuro, che indicano l’avvenuto impianto. Possono durare uno o due giorni
  3. Turgore del seno: aumenta di volume, diventa molto più sensibile e a volte anche dolorante. I capezzoli possono diventare più scuri
  4. Aumento del senso di fame: la gravidanza è un processo che richiede molta energia, quindi può aumentare il senso di fame. E’ bene non cedere a questi attacchi di fame e cercare di seguire sempre una dieta equilibrata
  5. Nausea:  è uno dei sintomi più comuni; è dovuto alla presenza della gonadotropina corionica umana (ormone HCG) prodotta dall’embrione. Alcune donne riescono a tollerare la sua presenza, altre di meno. Da qui, la presenza di nausea che compare maggiormente al mattino. Per contrastarla è bene mangiare piccoli spuntini secchi. Se alla nausea si accompagna intenso vomito, non si riesce a mangiare è bene consultare il medico.
  6. Aumento dello stimolo ad urinare: nelle prime settimane è dovuto alla presenza del pro gestore, che rilasciando la muscolatura liscia della vescica e dell’uretra, provoca un aumento della frequenza della minzione. Nel terzo trimestre di gravidanza è, invece, dovuto all’aumento di pressione esercitato dall’utero sulla vescica, che ne riduce il volume disponibile
  7. Alterazione del tono dell’umore: si possono presentare momenti di estrema euforia alternati a momenti di ansia, irascibilità. Ciò è dovuto a fattori ormonali, ma anche a fattori emotivi. Compare la paura di dovere affrontare cambiamenti di vita e la paura di esserne all’altezza

Altri sintomi comuni sono:

-mal di schiena, stanchezza, stitichezza, cefalea, alterazione del gusto e dell’olfatto, tensione addominale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Blog Cure e Rimedi