Distacco della placenta: rischio aborto?

Home » Gravidanza » Distacco della placenta: rischio aborto?

Questo fenomeno si verifica su una donna ogni 120 gravidanze, e provoca sanguinamento dovuto alla rottura dei vasi sanguigni che collegano la placenta e utero. Conoscere le cause, i gradi di gravità e come trattarla.

Sintomi e trattamento del distacco della placenta

Il sanguinamento vaginale è il sintomo più comune, in questo caso accompagnato da dolore e uterine addominale contrazioni. I sintomi di distacco possono assomigliare a quelli di altri disturbi simili e comprendono:

  • sanguinamento vaginale.
  • dolore addominale.
  • le contrazioni uterine.
  • Malessere.
  • Nausea.
  • Diminuzione movimenti fetali.
  • Il sangue nel liquido amniotico.
  • emorragia post-parto.

Trattamento del distacco della placenta

In genere, quando la gravidanza ha superato il primo trimestre, il distacco della placenta non comporta pericolo di aborto o danni per la madre e il feto. Tuttavia, poiché non è possibile ripristinare e sanare questo distacco, se la gravidanza è breve termine, probabilmente il medico consiglia un parto prematuro per evitare complicazioni.

Quindi il distacco della placenta aumenta il rischio di parto prematuro e una volta diagnosticato, possono essere somministrati farmaci alla madre per accelerare la maturazione dei polmoni e organi vitali per minimizzare i problemi causati dalla prematurità.

Se il distacco continua, e la madre ha continuo sanguinamento è di solito eseguita il taglio cesareo .

Termini più ricercati:

  • cosa fare nel caso di distacco placenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Blog Cure e Rimedi