Aborto naturale: segnali di allarme

Home » Gravidanza » Aborto » Aborto naturale: segnali di allarme

Abbiamo già discusso le cause e tipi di aborti naturali , così come le cure che devono essere preso per ridurre il rischio di aborto.

In questo articolo ci concentriamo sui segnali di allarme che possono indicare che qualcosa non va in gravidanza.

La gravidanza è un processo estremamente complesso in cui ciascun meccanismo di ovulazione attraverso la fecondazione e impianto dell’embrione, deve essere giusto. Se uno di loro non riesce, è probabile che la gravidanza si interrompe.

Si ritiene che una gravidanza su cinque subisca delle minacce di aborto che potrebbero condizionare la gravidanza. vediamo più nel dettaglio i sintomi che sono un segnale di minacce di aborto

La perdita di sangue

Solitamente, il sintomo principale di aborto spontaneo è la perdita di sangue o sanguinamento vaginale . Tuttavia, tenete presente che molte donne soffrono di perdita di sangue e non sempre è una causa di minaccia di aborto.

La perdita di sangue può essere dovuto alla comparsa di un ematoma intrauterino, una delle più comuni cause di sanguinamento nel primo trimestre, o una leggera perdita di colore rosa o scuro che si verifica quando l’embrione si impianta nell’utero materno.

Il sanguinamento vaginale può anche essere un sintomo di gravidanza ectopica , uno dei motivi prinpali di aborto spontaneo. È una gravidanza che si verifica fuori dell’utero, che naturalmente fallisce. In questo caso si può avere una perdita vaginale di colore marrone o leggero sanguinamento per diversi giorni o settimane prima che il dolore passi totalmente. I dolori sono molto intensi, con estrema sensibilità, in particolare nel lato nel basso addome.

 

Deve essere considerato come un segnale di allarme se le perdite hanno le seguenti caratteristiche :

  • Se il sanguinamento vaginale è più forte del  sanguinamento da un ciclo mestruale normale.
  • Se il sanguinamento è accompagnato da un coagulo.
  • Se la perdita di sangue si verificano durante il primo trimestre di gravidanza, si dovrebbe vedere immediatamente un medico per valutare la situazione. Metrorragia (sanguinamento vaginale dal ciclo mestruale) nel primo trimestre di gravidanza è una minaccia per l’aborto fino a prova contraria .

dolori addominali

Non sempre Il sanguinamento è accompagnato da dolore. In generale, il sanguinamento si verifica per primo, poi arriva un intenso dolore addominale.

Il dolore addominale può essere sotto forma di crampi costante o intermittente. Di solito il dolore si verifica nella parte bassa della schiena, simile a il dolore durante il ciclo mestruale, ma più forte.

Come differenziare il dolore come un sintomo di gravidanza aborto spontaneo? Nelle prime settimane di gravidanza è normale sentire qualche crampe lieve o sensazione di oppressione addominale. Invece, quando si verifica l’aborto spontaneo crampi sono più intensi e costante .

Ecografia assenza di attività embrionali

L’ecografia è uno degli strumenti diagnostici utilizzati in caso di minaccia di aborto. Quando si verifica la perdita di sangue o vi è dolore addominale acuto, il medico esegue una ecografia per controllare l’attività embrionali, rilevare il battito cardiaco fetale e controllare le dimensioni del feto corrisponde all’età gestazionale.

Alcuni aborti vengono rilevati nelle cure prenatali di routine, senza aver ancora mostrato alcun sintomo . Quando si esegue l’ecografia è percepito essersi fermato lo sviluppo del feto e nessun battito cardiaco. In caso di aborto spontaneo o morte fetale si verifica settimane prima che i sintomi come il sanguinamento o crampi vengono avvertiti dalla donna.

Scomparsa dei sintomi della gravidanza

Se si soffre di una qualsiasi di questi sintomi e febbre alta (oltre 38 gradi), tachicardia , o perdita di coscienza, che è necessario per andare al medico immediatamente . La valutazione delle condizioni di gravidanza con il medico è essenziale in tutti questi sintomi.
Finora abbiamo analizzato le cause, tipi e la prevenzione degli aborti naturali, così come i segnali di allarme che potrebbero indicare che si è verificato o si sta verificando una gravidanza interrotta .

Nei prossimi post parleremo di quello che succede dopo aver subito un aborto, il tempo di attesa per ritentare la gravidanza e gli aspetti psicologici ed emotivi coinvolti in questo processo doloroso passando molte coppie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Blog Cure e Rimedi