Lo stress durante la gravidanza

Home » Ansia e Stress » Lo stress durante la gravidanza

Una gravidanza è una situazione felice per qualsiasi madre. Tuttavia, questa felicità non è sempre accompagnata da un “sentirsi bene” per le conseguenze che essa comporta sugli aspetti fisici e psicologici.

Anche se la gravidanza è piena di emozione per la mamma, i cambiamenti fisici e psicologico (ansia e paure ) aggiunti alle pressioni esterne (famiglia, lavoro, ecc …) possono causare lo stress .

Lo stress durante la gravidanza

Lo stress durante la gravidanza

I cosiddetti “mediatori” di stress come il cortisolo e catecolamine (adrenalina, noradrenalina) possono aumentare nel sangue. Queste sostanze hanno un effetto positivo nel breve periodo perché aiutano l’organismo a far fronte a una situazione percepita come pericolosa e mantenere la concentrazione. Tuttavia, quando l’esposizione a tale situazione di stress continua nel tempo, può avere conseguenze negative per la madre e il bambino.

La maggior parte delle donne in stato di gravidanza subiscono l’ansia per il cambiamento fisico, la preoccupazione per la nascita del bambino, il lavoro e la casa, causano un grado variabile di ansia, a seconda delle caratteristiche individuali. Gran parte delle future mamme sane ed emotivamente riescono ad adattarsi ai cambiamenti che comporta una gravidanza. Alcune, tuttavia, sia per problemi psico-fisico prima della gravidanza o perché l’attività comporta un carico difficile da sopportare, sviluppano vari gradi di stress con manifestazioni fisiche e psicologiche.

Come lo stress può influenzare la gravidanza?

A seguito di una situazione stressante la madre può sentirsi stanca, insonnia, palpitazioni, aumento della pressione sanguigna, e si possono vivere situazioni di ansia o depressione. Inoltre, aumenta la suscettibilità di acquisire infezioni esogene.

Studi medici suggeriscono che lo stress eccessivo può innescare preeclampsia, una complicanza della gravidanza caratterizzata dalla comparsa di ipertensione e aumento della perdita di proteine ​​urinarie. Questa pressione ostacola la nutrizione fetale con conseguente ritardo nella crescita del bambino. Altri studi hanno dimostrato che lo stress materno durante le diverse fasi della gravidanza può influenzare lo sviluppo del sistema immunitario del bambino, aumentando la loro suscettibilità alle malattie allergiche (asma, dermatite atopica , ecc …).

Come posso affrontare lo stress?

Ecco alcuni suggerimenti da prendere in considerazione per vincere lo stress durante la gravidanza:

  • Evitare di impegnarsi in situazioni che richiedono un impegno non indifferente (famiglia, lavoro, sociale, studi, ecc …).
  • Chiedere aiuto se percepite che una situazione possa causarvi stress al vostro partner, la vostra famiglia, i vostri amici, i vostri colleghi o di studio e, eventualmente, un terapeuta.
  • Prendersi cura del proprio corpo con uno stile di vita sano, con una buona dieta, attività fisica e dormire almeno 8 ore al giorno, non fumare ed evitare l’eccessiva assunzione di infusioni contenenti caffeina (caffè, tè, mate).

Consigli sulla dieta

La vostra dieta dovrebbe essere frazionata, evitando periodi superiori a 3 ore senza mangiare. Prendetevi il vostro tempo per mangiare, masticare il cibo bene e sempre mangiare porzioni più piccole. Mai dormire subito dopo aver mangiato.

E’ necessario integrare il magnesio , il calcio e le vitamine B e C nella vostra dieta.

Vitamine del gruppo B: si trovano in banane, noci, pane, riso e cereali integrali pasta.

Vitamine C:  si trovano nella frutta come kiwi, fragole e tutti gli agrumi.

Magnesio e calcio:  è sempre consigliabile l’assunzione di acqua minerale, latte, yogurt, prezzemolo, tuorli d’uovo e verdure verdi.

Consigli attività fisica

Qualsiasi dieta deve essere accompagnata da esercizio fisico. Nei casi di madri che stanno vivendo situazioni di stress elevato è raccomandato aumentare l’attività fisica perché aumenta il benessere psicologico, riducendo l’ansia, la depressione e l’insonnia.

Potete fare nuoto durante la gravidanza, passeggiate tranquille o un bel giro in bicicletta. In questo caso, cercate di evitare terreni accidentati o rocciose per evitare il rischio di cadute.

Ricordate che se avete qualunque domande circa l’attività che si può o non si può praticare durante la gravidanza,
si deve consultare il ginecologo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Blog Cure e Rimedi